Lavorare meglio: gli indispensabili del freelance

Quando ho cominciato nel 2009 avrei voluto sentirmi dire che avrei fatto un mucchio di errori, me la sarei vista brutta, ma avrei imparato sulla mia pelle che le mie risorse sono infinite. Basta tenere sotto controllo salute, ansia, ambizioni e conto in banca. Ho riassunto qui gli indispensabili per cominciare e andare avanti da […]

Read Post

Quando pensi di non aver niente da scrivere

Ho fatto il nome di Cêchov al Freelancecamp di Marina Romea perché ho usato una sua frase come titolo dello speech. “Se vuoi lavorare sulla tua arte lavora sulla tua vita” poteva essere un bel titolo e un bello spunto insieme, soprattutto quando si parla di scrittura e io volevo parlare di come si fa a […]

Read Post

Dire sì o dire no: fare piani che tu scriva o no

Ho riassunto qui un po’ di cose che ha scritto Shonda Rhimes nel suo libro L’anno del sì che ho adorato, così come amo le sue serie. Ho pensato a quanti sì ho detto nella mia vita, e mi sono venute in mente le volte che ho accettato dei lavori senza saperli fare (spesso) per […]

Read Post

Appunti per una nuova religione

Io se c’è un libro di Keri Smith lo vedo e lo compro. Poi magari per non stropicciarlo lo guardo e basta (mentre di solito i suoi vanno fatti), ma scatta quella cosa per cui DEVE essere mio. Aggiungici che nell’ultimo periodo non sono stata bene (che novità), così ho camminato tanto, mi sono avvicinata […]

Read Post

Da freelance a libero professionista, passando dal freelancecamp di Marina Romea

Sono freelance dal 2009. Se ci penso bene è un sacco di tempo. Tempo in cui ho usato per definirmi la parola freelance e non libera professionista. Ma non lo farò più. Perché come ha detto Roberta Zantedeschi in questo video al minuto 10.31: “concettualmente l’immagine associata alla parola freelance porta in sé alcuni valori che […]

Read Post

La libertà di scrivere la tua opinione

C’è questo libricino di Michele Serra che si intitola la Sinistra e altre parole strane che raccoglie le sue riflessioni sui suoi Corsivi, 900.000 parole a commento di quello che è successo giorno per giorno dal 1992. I corsivi possono essere spiritosi, nostalgici anche cretini, spiega l’autore, a patto che esprimano un’opinione, “hanno l’obbligo di dire […]

Read Post

Progettare un testo per il digitale

La prima cosa da capire quando si progetta un testo per il digitale, quando progetti contenuti, è dove vuoi arrivare. Quindi senza troppi giri di parole dimmelo. Qual è il tuo obiettivo? Qual è il tuo obiettivo in sei parole? Definito un obiettivo comune ci sono da indagare un po’ di cose come: i tuoi […]

Read Post

Mente, movimento e scrittura

Ci sono cose che stanno bene insieme, che si abbinano bene, che si completano, ma sono anche indipendenti fra loro come, che ne so, riso e piselli. Sono giorni che ci penso e alla fine per me è come un’illuminazione: testa, movimento e scrittura funzionano come il riso e piselli. Ci ho messo un po’ […]

Read Post

Camminare un tanto al giorno

325.846 passi che indicativamente fanno 227,65 km, fatti sulle mie gambe tra marzo e aprile. Andare a piedi è uno dei miei antistress preferiti. Stacco dal lavoro, mi alzo dal divano e (s)vago. A camminare ci vado leggera, porto giusto il cellulare e i fazzoletti di carta, magari un paio di euro se fa molto caldo e mi […]

Read Post

Scrivere fa bene

Ho partecipato a un workshop di Nicoletta Cinotti dal titolo Meditazione e scrittura: la nostra mente è un poeta. Un percorso fatto di meditazione, movimento, scrittura, lettura e condivisione per dare voce alle parole depositate dentro di noi. Di Nicoletta mi sono innamorata. Dei suoi modi anche. Delle sue proposte ancora di più, infatti mi […]

Read Post