Sano come un pesce

Sai quando ti dicono che dopo i 30 il metabolismo cambia? Beh dovresti vedere cosa succede quando gli ormoni impazziscono, così alterno lunghe camminate alle vasche in piscina. Il fatto è che stare ammollo m’è sempre piaciuto. Più di tutto dell’acqua mi piace la leggerezza dentro e una volta fuori, appena dopo la doccia. E […]

Read Post

Trasformare i problemi in immagini

Ho letto Sul retro del tovagliolo di Dan Roam, perché i tentativi di me che disegno e scrivo si fanno sempre più ravvicinati. Datemi un pennarello nero e comincerò a pasticciare i fogli. Se dovessi riassumere il suo approccio lo farei così: ci sono sei gruppi di problemi e sei modi di disegnarli. Quelli relativi […]

Read Post

Lavorare sulla consapevolezza

Nicoletta non lo sa ma mi ha fatto pensare tanto in quest’ultimo anno. Mi ha abbracciato quando ne ho avuto bisogno, mi ha spronato, mi ha ascoltato e soprattutto mi ha ispirata. Certe volte abbiamo bisogno di essere rassicurati, altre solo capiti, lei con me ha fatto entrambe le cose un giorno in cui abbiamo […]

Read Post

Mettere il cervello nell’architettura delle informazioni

Certe volte mi complico la vita da sola. Come quando ho deciso di tenere traccia del Master di architettura delle informazioni qui, scrivendone. Poi mi scontro con la realtà che è strizzata dentro il tempo e non c’è modo di tirarle su la lampo. Allora ho pensato che posso fare di ogni lezione una lista. […]

Read Post

Guardati intorno

“Dottore” attaccò Italo, che di fronte ad altri poliziotti tornava ad un lei più formale, “ma perché stiamo facendo questo?”. “Guardati intorno, raccogli dettagli, impressioni e ascolta. Il nostro lavoro è tutto lì”. Non è stagione di Antonio Manzini Ho letto un gialletto, non succede quasi mai. Ma avevo bisogno di staccare la testa. È […]

Read Post

Post it

Quando non sai da dove cominciare, scrivi una parola su un post it, appendi il post it al muro e osservalo. Le parole le immagino come un girotondo in cui una s’attacca a un’altra come se si fossero chiamate e girano insieme tenendosi per mano. Le parole possono stare sole o possono formare alberi bellissimi. […]

Read Post

Come ti vedi fra dieci anni?

Come mi vedo fra dieci anni? Me l’hanno chiesto ieri durante quello che doveva essere una chiacchierata, che è poi virato in un colloquio. Cerco lavoro, sì, sono un libero professionista. Come mi vedo fra dieci anni? La mia idea di futuro non va quasi mai molto più in là del qui e dell’ora, arriva […]

Read Post

Sono stata al mare

Domanda: Cos’è che va più veloce della luce? Risposta: Il tempo. Ci attraversa come una freccia. I pesci non hanno gambe

Read Post

Della serie falla una lista: un po’ di fatti miei

Mi è venuta voglia di abbracciare un albero, sono i primi sintomi verso la follia Ho giocato a nascondino con mia nipote quasi duenne e sono arrivata a sera che avevo sonno e io non ho mai sonno Ho letto cose diverse in posti diversi e ignorato il resto Ho bevuto tanto caffè americano  Ho […]

Read Post

Ho fatto la tessera in biblioteca

Ho fatto la tessera in biblioteca. Era una cosa di cui andavo fiera quando ero piccina. Non so perché a un certo punto ho smesso di rinnovarla. Ho scoperto che esiste Mlol la prima rete italiana di biblioteche digitali. E che in Biblioteca organizzano cose bellissime come quel corso di cui ho letto per creare […]

Read Post