Cinque cose da copiare che ho capito con Banksy

Ho visto la mostra di Banksy, A visual protest, e la prima cosa che ho imparato è che ho sempre pronunciato il suo nome in modo sbagliato.

via GIPHY

Poi ho imparato che i writer sono come i designer studiano il contesto, il pubblico, il messaggio, lo infilano in un ambiente per dare vita a «impulsi che possano generare reazioni a catena» (cit.). 

Sotto il loro lavoro si cela un’aspettativa di felicità. Migliorie. Unione. Tracciano linee: this is where I draw the line, non per definire confini, ma per indicare percorsi.

Io sono della scuola di Austin Kleon, quella che dice che devi imparare a rubare le idee.

Copia da quelli bravi

Ecco cinque idee da rubare subito a Banksy:

Ce lo ricorda anche Ann Lammott:

se non sapete da dove iniziare, ricordatevi che ogni minima cosa che vi è successa è vostra, e raccontatela

Anne Lamott