Come ti progetto il quaderno delle liste

Valentina ha detto una cosa bellissima, cioè di cose bellissime ne dice tante, ma questa riguardava il nostro quaderno delle liste ed è che le piaceva l’idea di rendere le fotografie uno strumento interattivo perché siamo abituati a vedere le fotografie in mostra.

L’idea di avere fra le mani un oggetto a cui aggiungere delle cose e trasformarlo in altro non è solo magica e quindi già da sola fa Natale, è anche progettare questa partecipazione, pensarla, ragionarci su.

Domande e risposte

Come voglio far sentire chi ce l’ha? Cosa voglio ispirare? Dove voglio trascinarlo? In che colori? Cosa voglio che faccia? Come mi ci metto dentro?

Questo quaderno è tante cose: un journal, uno strumento creativo, una specie di calendario dell’avvento, è 25 liste fino a Natale. La carta è una carta da 170 grammi quindi adatta per essere scritta, pasticciata, disegnata.

Ci sono io, c’è Valentina, ma ci sei anche tu.

Dentro ci trovi tre tipi di liste:

Tu afferri una penna e cominci a scrivere. Magari fai una foto e la condividi con noi. Poi te ne dimentichi.

Quando deciderai di rileggerlo dentro troverai molto di più di quello che hai scritto. Titoli per nuovi post (natalizi), emozioni, profumi, persone, tavole apparecchiate, facce simpatiche e facce che preferiresti dimenticare.

Tutto dentro un piccolo quaderno. Pensato per essere interattivo. Per stare nelle tue mani. Per condividere gioie e dolori del natale.

Se non sei un mio cliente e muori dalla voglia di averlo, ce ne sono pochi, ma li puoi comprare qua. Col ricavato, al netto delle spese, fai del bene insieme a noi: abbiamo pensato di donare tutto ad Ape Onlus un’associazione di volontari e pazienti che si occupa di fare informazione e formazione sull’endometriosi.