Corso di pensieri scritti

Il corso di pensieri scritti è un laboratorio di scrittura creativa e di pratica della scrittura per ritrovare le parole e metterle in fila un esercizio dopo l’altro.  

È un workshop di scrittura in movimento perché si scrive a mano inseguendo pensieri e corpo: celebra la scrittura e il momento in cui si compie. 

Può essere online o dal vivo.

Sii audace

Provalo se: 

  • pensi di non saper scrivere 
  • vuoi fare colpo su una persona e mettere nero su bianco i tuoi sentimenti 
  • hai una strada da seguire e nemmeno un punto di partenza
  • l’ispirazione se n’è andata e non torna più
  • ti senti inadeguato o inadeguata
  • non hai idee
  • sei a secco di creatività
  • vuoi allenarti e sudare con carta e penna
  • vuoi fare una cosa che ti fa paura: scrivere.

Impari un metodo

  • per riconoscere che cosa blocca la tua creatività
  • per vincere il panico da foglio bianco
  • per scrivere anche quando ti sembra di non avere niente da dire.

Il programma del corso

Poche regole, poca teoria, tanta pratica. 

Parleremo di ispirazione, paura, coraggio, interrogativi, dettagli, abbinamenti, perseveranza. 

C’è un quaderno e degli esercizi ma cosa scrivere lo scegli tu. Poche slide, le risposte degli scrittori ai dubbi, le parole degli altri per abbracciarne di più, i compiti a tempo, le regole per non pensare, l’assenza di giudizio e di premesse. 

Ti interessa?

La prossima data del Corso di pensieri scritti online è sabato 3 dicembre 2022, online. Le iscrizioni chiudono il 25 novembre, c’è SOLO UN POSTO DISPONIBILE, scrivimi prima di fare il bonifico. Se non puoi, puoi iscriverti alla lista d’attesa, ti avviserò delle prossime date.

Come funziona?

Il corso si attiva online se ci sono almeno sei iscritti. Si svolge in una mattina, dalle 9.30 alle 13.30, è una versione un po’ più concentrata rispetto a quella dal vivo, ma non meno impegnativa.

Si scrive, si ride, si legge, capita di commuoversi. Si fanno degli esercizi. Si comincia puntuali per non perdere il flow. 

Cosa serve? 

Porta con te:

  • voglia di scrivere, tanta
  • voglia di condividere
  • carta
  • penna

Quanto costa online?

  • Sei un privato o titolare di P.IVA nel regime forfettario? Fai un bonifico di 165,58 €
  • Sei un titolare di P.IVA “normale”, un lavoratore autonomo o una ditta individuale? Fai un bonifico di 139,48 € (totale fattura meno ritenuta d’acconto). Poi ricordati di chiedere al tuo commercialista come versare la ritenuta d’acconto

Compila il modulo qui sotto con i tuoi dati: nome cognome, codice fiscale, indirizzo, piva se l’hai e codice destinatario, così posso prepararti la fattura, che ti manderò dopo aver ricevuto il pagamento.

L’iscrizione al Corso di pensieri scritti online costa a persona 130,50 € + 4% INPGI + IVA, per 4 ore.

Iscriviti

Paga con paypal o fai un bonifico intestato a Simona Sciancalepore a questo IBAN IT91C0305801604100571363190 Che Banca (metti nome e data del corso come causale). Poi scrivimi il tuo nome, cognome, indirizzo, numero civico, cap e codice fiscale. Se li hai anche PIVA e codice destinatario. Puoi leggere qui le condizioni generali di vendita.

I tuoi dati mi servono per prepararti la fattura per bene.

Posso partecipare se l’ho già fatto?

Sì, puoi partecipare tutte le volte che vuoi.

Dicono del Corso di pensieri scritti

Silvia Giannarrusto

Un corso davvero interessante e ben strutturato  che ha risvegliato la mia voglia di prendere in mano la penna e dare una forma ai pensieri e alle emozioni.

Francesca Manicardi

Mi è sempre piaciuto scrivere, ma non sempre ho le parole giuste e lo giusto spirito per farlo. Con questo corso ho imparato a svuotare i pensieri, a mettere in fila le parole che ancora non ho pensato, ad andare a pescare in fondo alla mente. Ho scoperto tecniche per non bloccarmi che non credevo esistessero e devo ammettere che ora, quando mi metto davanti al pc o al foglio bianco a scrivere, non ho più l’ansia e posso farlo anche senza “l’ispirazione del momento”.

Donata Columbro

Il corso ha tirato fuori quello che non credevo esistesse (più) dentro di me: il divertimento e il sollievo nel mettere le parole in fila, senza un motivo per farlo. Avevo paura, e te l’avevo detto. Mi sembrava un atto coraggioso (ri) provarci e che tu l’abbia specificato all’inizio mi ha dato una sicurezza in più.

Non immaginavo di poter stare così immersa nel momento presente durante i tuoi esercizi. La penna sospesa per aria è rimasta solo per pochi secondi e poi sono entrata quasi sempre nel “flow”, come dicono gli atleti di endurance.

È stato fisicamente bello.
È stato inaspettato. E mi sembra sia l’inizio (o il ritorno) di qualcosa di mio, che mi appartiene. Lo voglio rifare, lo rifarò.

Mariachiara Montera

Prima di questo corso ho pensato spesso alla scrittura come a un atto della mente, un esito di un percorso del cervello: pensi e provi qualcosa, la metti nella scrittura. Questo però vuol dire mettersi i limiti che il cervello si mette: le ansie, i blocchi. Come si fa a far fluire la penna? L’ho imparato nel corso di Simona, durante quelle ore preziose che mi hanno trasmesso che la scrittura è un gesto anche fisico, e che nasce dal coraggio e dalla fiducia. Che si possono fare domande che non ti sei mai fatto, e che le risposte arricchiscono le storie, e la vita. E che si può cominciare a scrivere in qualsiasi condizione, purché si cominci. E con il corso di Simona si comincia o si ricomincia in un modo nuovo, spostando il posto dove pensavi che la scrittura fosse: non in un cassetto, non su un foglio bianco, ma nel respiro e nella penna. Che intanto vanno, se impari a metterli in movimento.