Corso di pensieri scritti

Il corso di pensieri scritti è un corso per chi pensa di non saper scrivere. Non è un corso di scrittura, ma un corso per imparare a tirare fuori con degli esercizi le parole che sono già dentro di te che stentano a uscire.
È un corso per smetterla di pensare che tu non sai scrivere.

Perché iscriversi?

Vuoi fare colpo su una persona e mettere nero su bianco i tuoi sentimenti. Hai una strada da seguire e nemmeno un punto di partenza. L’ispirazione se n’è andata e non torna più. Ti senti inadeguato o inadeguata. Non hai idee. Sei a secco di creatività. Vuoi allenarti e sudare, ma intorno a un tavolo. Vuoi fare una cosa che ti fa paura.

Che ci guadagni?

Quando e dove?

Le date:

Aspetto conferme dagli spazi, man mano mi arriveranno pubblicherò gli indirizzi qui. Il corso parte al raggiungimento di un minimo di 6 iscritti, se non parte ti rimborso ovviamente.

Se siete in sei e non vedete l’ora di cominciare e di farlo quando volete voi: scrivetemi. Se no, mentre aspetti puoi iscriverti qui.

Cosa serve?

Servono voglia di scrivere (tanta), carta, penna e buona volontà.

Come funziona?

Il corso si svolge in una giornata dalle 10 alle 17 con un’ora di pausa in mezzo. Se a pranzo andiamo lunghi, recuperiamo alla fine.

Si scrive, si ride, si legge. Sì ci sono degli esercizi da fare.

Meglio arrivare PUNTUALI perché perdersi le prime fasi del corso lo fa perdere d’efficacia.

Quanto costa?

Costa a persona 102,00 € + IVA, cioè

Come mi iscrivo?

Leggi con attenzione e compila il modulo oppure scrivimi una email coi tuoi dati a ciao@lascianca.it

Non ci sono date in programma, per essere sempre aggiornato iscriviti qui. 

Qui ci sono un po’ di foto delle edizioni precedenti: Milano 29 settembre 2017, Torino 29 novembre 2017, Milano 29 gennaio 2018, Milano 19 maggio 2018.

Prossime date

Per essere aggiornat@ sulle prossime date del corso iscriviti qui.

Donata Columbro

Il corso ha tirato fuori quello che non credevo esistesse (più) dentro di me: il divertimento e il sollievo nel mettere le parole in fila, senza un motivo per farlo. Avevo paura, e te l’avevo detto. Mi sembrava un atto coraggioso (ri) provarci e che tu l’abbia specificato all’inizio mi ha dato una sicurezza in più.

Non immaginavo di poter stare così immersa nel momento presente durante i tuoi esercizi. La penna sospesa per aria è rimasta solo per pochi secondi e poi sono entrata quasi sempre nel “flow”, come dicono gli atleti di endurance.

È stato fisicamente bello.
È stato inaspettato. E mi sembra sia l’inizio (o il ritorno) di qualcosa di mio, che mi appartiene. Lo voglio rifare, lo rifarò.

Flaminia Fogliadini

Un corso per lasciarsi andare alla scrittura, senza porsi condizioni prima ancora di cominciare, se non una. Anzi, facciamo due: la prima è scrivere (con il corpo, prendi la penna e scrivi, punto.), la seconda è darsi un tempo per scrivere. Tutto il resto non è essenziale, e va lasciato andare.
Simona ci spiega cosa abbandonare e come fare per riuscirci.

Maddalena Pisani

Location molto bella, curata, silenziosa ed accogliente. Sedie molto comode, matite e cioccolatini a volontà. Esercizi utili e molto impegnativi, ma li userò! Sapevo che si doveva scrivere, ma non pensavo così tanto. E comunque è stato un bene 😄 ed una palestra per la mia mano✍🏻. Si vede che adori quello che fai e lo trasmetti con entusiasmo. Invidio la tua calma e naturalezza mentre parli e mi piace il tuo modo di esporre.

Daniela Tornato

Questo corso mi ha aperto gli occhi con regole semplici, a portata di ognuno, per tutti e non per pochi. Semplice ma straordinario: scrivere è qualcosa di fisico, qualcosa di naturale, lasciare uscire le parole e noi essere semplice tramite tra la mente e il foglio, senza barriere critiche. E poi farne un esercizio quotidiano: mantenere questo movimento mentale, fissare su carta subito i pensieri. Trovare le parole e le immagini scritte anche nelle cose più impensate, ogni dettaglio può diventare un elemento da cui può nascere una grande idea.

Mariachiara Montera

Prima di questo corso ho pensato spesso alla scrittura come a un atto della mente, un esito di un percorso del cervello: pensi e provi qualcosa, la metti nella scrittura. Questo però vuol dire mettersi i limiti che il cervello si mette: le ansie, i blocchi. Come si fa a far fluire la penna? L’ho imparato nel corso di Simona, durante quelle ore preziose che mi hanno trasmesso che la scrittura è un gesto anche fisico, e che nasce dal coraggio e dalla fiducia. Che si possono fare domande che non ti sei mai fatto, e che le risposte arricchiscono le storie, e la vita. E che si può cominciare a scrivere in qualsiasi condizione, purché si cominci. E con il corso di Simona si comincia o si ricomincia in un modo nuovo, spostando il posto dove pensavi che la scrittura fosse: non in un cassetto, non su un foglio bianco, ma nel respiro e nella penna. Che intanto vanno, se impari a metterli in movimento.

Michela Caccavo

La capacità di svuotarmi. È questo che mi ha regalato il Corso di pensieri scritti e @lascianca soprattutto; e così scrivo anch’io.

Anna Marras

Ho fatto il corso di Simona perché ho sempre avuto la paura di scrivere, quella da foglio bianco e da giudizio. Ho sempre pensato che scrivere di sé fosse diverso che scrivere per sé, mi sbagliavo. Ho scoperto che scrivere è più efficace dell’Aulin.

Monica Zecchino

Corso utile dal primo minuto in cui esci dall’aula perché le nozioni e gli esercizi ti restano in testa anche se non ci pensi.

Elena Augelli

Per sciogliere la testa e la mano della scrittura personale ho recentemente fatto il corso di Simona Sciancalepore “Pensieri Scritti”. Un percorso molto equilibrato fra trucchi di scrittura e empatia con la stessa. Un corteggiamento fatto di sentimenti e di regole, al tempo stesso. Un po’ come i fidanzamenti di una volta. [Continua]

Mariangela Turatti

Il corso mi è piaciuto molto, pensavo di essere un’intrusa ma, non mi sono sentita tale. Mi è servito per sbloccarmi, per parlare di me e scrivere in libertà. Mi ha colpito il fatto di avere poco tempo a disposizione per scrivere e non crogiolarsi nel pensiero. Se ami scrivere, oppure vuoi iniziare a scrivere ma hai paura, questo è il corso perfetto.

Chiara Ciceri

Non avevo e non ho velleità di scrittrice, ma dovendo scrivere per il mio sito web, avevo bisogno di sapere che “posso farcela”. Simona dà esercizi e strategie molto concrete, dove tutti si possono sperimentare come e quanto vogliono. 
Mi ha caricata di progettualità e dopamina. Lo consiglio. Decisamente.

Anonimo

Un corso che è anche una seduta di psicoanalisi. Se hai paura del foglio bianco, è il corso per te.

Elisa Cusimano

Mi è piaciuto molto e sicuramente mi sarà utile nel mio percorso personale e lavorativo. Molto interessante, intenso, bello. Lo consiglierò sicuramente.

Enrico Chiodino

Il corso mi è piaciuto molto, per quanto non abbia a che fare col mio lavoro in maniera diretta. Anzi forse è meglio così, ora cercherò di sfruttare quello che ho imparato a livello personale.

Cristiana Ligas

Corso molto bello, di contenuto, ma al contempo leggero. Formula di successo: pochi discendenti, tanti esercizi, docente competente ma completamente aperta e flessibile, no snob.

Sara Carneri

È un corso molto bello. Mi ha fatto ricordare che se ti piace scrivere devi scrivere e fare pratica, punto. Servono carta, penna, tempo, coraggio. Belli gli esercizi di scrittura in pochi minuti e i riferimenti agli autori (anche ai classici). Era da un po’ che pensavo alla scrittura legata al web, ai documenti, alle mail, a chi ti legge. Tutto bene, ma i pensieri scritti possono andare anche altrove. Brava Simona, grazie.

Micaela Fiorini

Non pensavo di poter scrivere, pensavo che la scrittura uno ce l’avesse dentro. Invece Simona mi ha convinto che scrivere è un allenamento che tutti posssono fare, non importa come, basta far fluire le parole. Durante il corso infatti le parole sono uscite dalla penna con facilità, senza pensarci troppo, senza patemi d’animo, come se scrivere fosse semplice, e forse lo è.

Cristina Colombo Bolla

Il corso ti aiuta ad avere un punto di vista diverso rispetto alla scrittura: non un esercizio mentale ma un allenamento fisico a tempo. Si scoprono capacità, pensieri, idee che prima non si pensava di avere. La collaborazione senza giudizio con l’insegnante e gli altri partecipanti è molto incoraggiante. Un arricchimento che non finisce con il corso ma che continua anche a casa.