Categories ListePratica creativaRepertorioScrivere

Consigli per l’estate

Ho visto Franco Arminio dal vivo. Chi mi conosce sa che ne sono innamorata, che per me è tipo un guru, ma di famiglia. Vederlo di persona mi ha confortato, abbiamo persino cantato in un giardino, fra sconosciuti non proprio intonati, come me. Purtroppo sono arrivata in ritardo e ho potuto prendere solo qualche appunto, mentre avrei voluto fare un compendio del suo intervento.

Mi piace quel suo modo di passare dal singolo alla comunità, dal vecchio al nuovo, dal margine al centro.

Mi piace l’idea di avvicinarci alle cose, a tutte le cose, come se fossero belle.

“Io guardo ogni cosa come se fosse bella e, se non lo è, vuol dire che devo guardare meglio”.

Mi piace che ogni sua poesia sia un esercizio di scrittura. Questa sui consigli per l’estate è una bellissima lista, falla tua.

Consigli per l'estate
Svegliarsi presto. Siamo nell’universo,
non semplicemente nel luogo dove stiamo.
Ringraziare a oltranza, ringraziare
tutti, ringraziare sempre.
Più che andare in vacanza, diventare noi stessi un posto di vacanza.
Costruire nella nostra testa
un impianto in cui gli errori
diventano la ricetta per i nostri miracoli.
Allungare gli attimi con dolcezza.
Pensare a una persona e accarezzarla, fare questo gesto
molte volte al giorno.
Ammirare quello che siamo diventati.
Capire che gli altri esistono
anche per non capirci,
saremmo senz’aria se tutti ci capissero.
Capire che lamentarsi non serve
a niente.
Capire che ogni dono
è un progresso scientifico,
ci avvicina al bene immenso
e misterioso che fa esistere
una sedia e una stella.

Di tutti i versi quello che dice Più che andare in vacanza, diventare noi stessi un posto di vacanza è il mio preferito.

Iscriviti a Paragrafo, la mia newsletter fatta di scrittura, risorse, citazioni e fatti miei. La mando una volta al mese, di solito a fine mese.

Cliccando su “Mi iscrivo” mi autorizzi a usare i dati forniti per inviarti la newsletter. Per maggiori informazioni leggi la mia privacy policy.