Categories Repertorio

Libri 2020: la mia top five

Avevo cominciato il 2020 col proposito di tenere traccia dei libri che leggevo, appuntandomeli su un’agenda che ho cominciato e mai finito e che ogni tanto riapro. Ho finito per avere liste di libri ovunque e nemmeno una esaustiva.

Così ho pensato di tenere traccia, almeno qui, dei cinque libri che mi sono piaciuti di più:

  • La cura dello sguardo di Franco Arminio, Jovanotti dice in questo podcast che a volte, prima di scrivere canzoni, rilegge qualche pagina di un libro scritto con ritmo, così quel ritmo in qualche modo lo ispira e lo fa scrivere. Ecco per me Arminio funziona così, lo leggo e voglio dimenticarmi di tutto per scrivere.
  • Il giro del mondo in 80 alberi perché mi ha ricordato che da bambina facevo un erbario dietro l’altro e così è successo che ho ripreso a farne.
  • Sei la mia vita di Ferzan Ozpetek perché mi ha fatto stare in mezzo alla gente quando non si poteva.
  • Just kids per ripassare cosa significa restare se stessi, sentirsi un’artista anche quando il mondo sembra dire il contrario
  • Febbre che avrei voluto vincesse lo Strega; sarà che tutto ciò che parla di malattia mi tocca da vicino e lui, la sua, la racconta bene.

Ho letto pochissimi saggi, ho avuto più spesso bisogno di distrarmi, ce n’è uno che parla di scrittura che ho consigliato nella lista delle cose utili che ho comprato quest’anno. Ma non ho mai smesso di comprarli, ecco un po’ di consigli per gli acquisti:

  • Libera il futuro di Mafe De Baggis
  • Emotion driven design. Progettare contenuti per interfacce in sintonia con le persone Valentina Di Michele Andrea Fiacchi
  • UX Writing: micro testi, macro impatto di Serena Giust, di questo ho scritto anche la recensione su Amazon
  • Smetti di leggere le notizie: come sfuggire all’eccesso di informazioni e liberare la mente di Rolf Dobelli
  • Svuota il carrello: Il marketing spiegato benissimo di Gianluca Diegoli
  • Content design di Nicola Bonora
  • Scrivi più bianco trova il tuo stile, comunica con parole brillanti di Chiara Gandolfi
  • Caro amico mi iscrivo progettare e scrivere newsletter che funzionano di Nicole Zavagnin
  • Extreme Contracts: Il knowledge work dalla negoziazione alla collaborazione di Jacopo Romei
  • Potere alle parole: Perché usarle meglio di Vera Gheno
  • Prima l’italiano di Vera Gheno

Iscriviti a Paragrafo, la mia newsletter fatta di scrittura, risorse, citazioni e fatti miei. La mando una volta al mese, di solito a fine mese.

Cliccando su “Mi iscrivo” mi autorizzi a usare i dati forniti per inviarti la newsletter. Per maggiori informazioni leggi la mia privacy policy.